Pubblicato il nuovo Comunità Viva

E’ online il nuovo Comunità Viva di luglio 2013 disponibile come sempre dal link dedicato.
In contemporanea anche alla distribuzione del cartaceo che sta avvenendo in questi giorni.
Per leggerlo clicca qui

Festeggiamenti al Parco Burgos 2013 | Programma

Siete pronti a festeggiare i 20 anni di sagra al Parco Burgos a Castions?
Da giovedì Giovedì 22 Agosto a Domenica 1 Settembre ci sarà festa quasi tutte le sere, di seguito
il ricco programma proposto dall’Ass. “La Piazza” per l’edizione 2013.

Per maggiori info: http://www.lapiazzacastions.org/

CJAMINA’ PAR SGIAVINIS” (una giornata particolare)

DOMENICA 30 GIUGNO
CJAMINA’ PAR SGIAVINIS” (una giornata particolare)

Lo scorso 30 giugno in località Gravuta, le associazioni A.Castions e La Piazza si sono unite per l’organizzazione della prima marcia del volontariato 2013 “Cjamina par sgiavinis” ed il successivo pranzo.
Ci siamo trovati di mattina presto per l’allestimento dei due percorsi di 5 e 10 km che, come dichiarato, si sono sviluppati fra le compagne di Castions, Murlis e Zoppola.

Abbiamo preparato l’occorrente per la partenza e l’arrivo che erano previsti in “Gravuta”.

A dire il vero ci ha sorpreso la voglia di correre di alcuni che scalpitavano già un’ora prima della partenza, ma al ritorno ci ha fatto piacere raccogliere il loro apprezzamento per tracciati sostanzialmente campestri.

Per noi è stato bello vedere veri atleti e famiglie con pargolo sul passeggino approfittare della bella giornata di sole con il sudore sulla facci ed il sorriso sulle labbra. Un grazie particolare lo dobbiamo agli amici di Murlis che si sono offerti di aiutarci con la gestione del ristoro situato all’entrata di Via Formiars a Murlis.

Mentre la marcia si svolgeva tranquilla, sotto il continuo controllo di Alfredo Pizzin che con il suo apecar scorazzava su e giù per il tracciato portando acqua e conforto ai più stremati, gli amici dell’associazione La Piazza erano indaffarati nella preparazione del pranzo che ci ha consentito di stare in compagnia sotto gli alberi nel pomeriggio.

La grossa esperienza costruita in anni di sagra ha reso possibile quello che altrimenti sarebbe stato impossibile, come l’organizzazione di una festa come questa aperta a tutti.

Questo evento è stato il frutto della voglia di collaborazione fra La piazza ed A.Castions.

Siamo convinti che questi momenti servano per risvegliare la voglia di aggregazione che è tipica della nostra gente.

Abbiamo passato una bella giornata che alla collettività non è costata niente ma che è il frutto del lavoro del volontariato che ci piace.

Di questi tempi si confondono le fiere con le sagre e il volontariato gratuito con quello a pagamento quindi mi sembra doveroso fare questo appunto.

Infine voglio ringraziare gli sponsor e i volontari che a vario titolo ci hanno supportato perché sono convinto che condividendo le nostre attività possiamo pensare ad un futuro diverso da quello che sembra che questi tempi ci prospettino.

Grazie a tutti gli uomini di buona volontà e come mi disse un amico” tignin duro il manubriu e vardan indavant”.

X A.Castions
Flavio Pagura

Panerose. Ci presentiamo

Pane: lavoro, fatica, durezza della realtà ma anche nutrimento e sostentamento.
Rose: simbolo per eccellenza di amore, devozione, ammirazione, bellezza e perfezione.

Come tutti i fiori sta a indicare il lato non utilitaristico della vita, la coltivazione dello “spirito” delle persone.
Nel nome della nostra associazione c’è quindi durezza e poesia.
Panerose è una giovane associazione costituita nel 2012 su iniziativa di 7 persone, quasi tutti genitori di figli in età minore.

Panerose è una associazione costituita da famiglie per le famiglie. Dice infatti l’Atto costitutivo che il fine è:
a) sviluppare la centralità della famiglia così come previsto dalla Costituzione Italiana art. 29, 30, 31.
b) rendere la famiglia consapevole della propria identità e del ruolo originario e insostituibile che è chiamata a svolgere nella società, per la promozione della persona e del bene comune;
c) favorire a tutti i livelli, culturale, sociale, politico ed economico il riconoscimento della famiglia come risorsa e soggetto sociale, con pieno diritto di cittadinanza; (art.4).

Da settembre Panerose ha iniziato ha realizzare un articolato progetto di attività a favore dei ragazzi e delle loro famiglie, specialmente adolescenti. Il progetto, finanziato in base alla legge regionale n.11/2006 art. 18, si articola in una serie di attività: motivazione e metodo di studio, educare con gli animali, musica, progettare e realizzare un orto, laboratori artistici e di pittura, cucina, tradizioni locali, banca del tempo, gruppo di acquisto, convegni e incontri, assistenza psicologica, fiscale, giuridica.

Il risultato atteso è quello di
• Offrire ai ragazzi di età minore occasioni di tempo libero intelligenti e divertenti in cui si apprendono abilità e conoscenze legate a le tradizioni del nostro territorio regionale.
• Offrire alle famiglie un aiuto e supporto educativo per i figli di età minore.
• Aiutare le famiglie ad evitare comportamenti economici rischiosi con il controllo di atteggiamenti di spesa compulsivi
• Favorire il dialogo tra generazioni valorizzando le competenze e le esperienze degli anziani che vengono messe a disposizione dei ragazzi per integrare la propria attività e conoscenza spesso virtuale con attività pratiche e laboratoriali che permetteranno loro di affrontare con maggiore serenità e creatività il futuro.
• Conoscere e apprezzare usi, costumi, prodotti locali favorendo l’identità e rafforzando un rapporto positivo con il proprio territorio.
• Aiutare i ragazzi e le loro famiglie a superare le difficoltà nello studio
• Aiutare i ragazzi di età minore a riscoprire la natura e le notevoli risorse che essa può offrire.
• Fornire agli adulti con responsabilità educative aiuto e supporto nel campo educativo, guida nell’individuare comportamenti a rischio, assistenza nei campi economico-fiscale, del lavoro, psicologico e relazionale.
• Costruire una rete di relazioni che permetta uno scambio di attività e servizi tra famiglie

Un grazie dalla Real Castellana

Logo Real Castellana

Castions, giugno 2013.
Con il torneo delle squadre giovanili a Valvasone, domenica scorsa, si è conclusa la stagione agonistica 2012/2013 della nostra Associazione Sportiva dilettantistica “Real Castellana”.
Prima di riunire l’assemblea generale dei soci, prevista per il prossimo venerdì, il Consiglio del Direttivo guidato dal Presidente Marc Daniel Santarossa, vuole ringraziare tutti i dirigenti, i soci e i collaboratori esterni con un sentito grazie per aver portato al paese di Castions un valido e fondamentale contributo nel settore dello sport ed in particolare al calcio.

Particolarmente importante il ringraziamento che tutta l’Associazione rivolge ai genitori dei ragazzi del settore giovanile che, con la loro costante presenza, hanno contribuito a creare una pregevole realtà di sport e di vita.

Con un beneaugurante “Mandi” salutiamo l’anno appena trascorso e ci accingiamo a iniziare il nuovo con rinnovata vigoria e passione.

Il Presidente
Marc Daniel Santarossa

A.S.D. REAL CASTELLANA CONVOCAZIONE ASSEMBLEA GENERALE PER IL 2012/2013

Il Consiglio e Direttivo della “Real Castellana”, nella riunione del 02 luglio 2013 ha stabilito di convocare, tramite il suo Presidente, l’Assemblea dei Soci per il giorno 18 luglio 2013 alle ore 16.30 in prima convocazione ed in seconda convocazione

VENERDI’ 19 LUGLIO 2013 alle ore 20.30

presso la sala riunioni delle Cooperative Agricole a Castions, Via Venuzze nr. 5

L’assemblea è chiamata a discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:
– Relazione morale finanziaria del presidente
– Bilancio consuntivo per l’anno 2012/2013
– Bilancio previsionale per l’anno 2013/2014
– Elezione del consiglio del direttivo
– Varie ed eventuali

La tua presenza è oltremodo importante e gradita. Un “mandi” dal direttivo e dal presidente.

Il Presidente
Marc Daniel Santarossa

GIOVANISSIMI Real Castellana ANNO 2012/2013

I Fioi a son diventas Fantas

Abbiamo terminato la stagione calcistica 2012-2013 “Giovanissimi I° anno” e siamo contenti anche questa volta di come siamo stati bravi a portare a termine in modo positivo questa nuova avventura. Ci siamo confrontati con squadre con un anno anagrafico in più e con quelle alla pari, i risultati sono stati più che soddisfacenti. Come scritto sopra una delle cose che si è potuto notare di più è stata la trasformazione fisica dei nostri, ormai ragazzi. Dalla scorsa stagione ci sono stati dei cambiamenti notevoli in questo campionato c’erano 15 squadre, e quindi è stato lungo e impegnativo. Durante l’anno abbiamo avuto un crescendo di risultati. Soprattutto nella seconda parte del campionato. Abbiamo fatto giocare tutti in modo così di far crescere il gruppo e siamo arrivati nella parte alta della classifica. Il gruppo è bello compatto e oltre ad aver lavorato bene in campo si comporta bene anche in altre iniziative infatti ad ogni proposta alternativa sono sempre tutti presenti. Anche da parte dei genitori c’è sempre molta disponibilità e questo è stupendo… Con i tempi che corrono è importantissimo!!! Così come il volontariato di tutti coloro che ci aiutano. Adesso andiamo tutti in vacanza per riprendere le energie, scaricare le fatiche e poter riprendere una nuova stagione. Un ringraziamento a tutti quelli che durante l’anno hanno fatto in modo che tutto questo si potesse realizzare… Un grande in bocca al lupo ai ragazzi per gli esami e per la nuova scuola che quest’autunno dovranno iniziare. Un ringraziamento particolare per l’ottimo lavoro svolto va, a Ornella Renzo, Pizzin Alfredo, Lombardo Daniele, E Ius Claudio.…….

Forza Real Castellana

Ezio Tonizzo

INCONTRO DI CASTIONESI A SAN GALLO

Il trenta giugno nella casa della Città a San Gallo in Svizzera, si è svolta l’inaugurazione della mostra dedicata alla scuola mosaicisti di Spilimbergo. L’evento, frutto della collaborazione tra associazione pro-Friuli di San Gallo e la nostra regione, è stato l’occasione per consolidare i rapporti già instaurati dal 1976, e per far incontrare due Castionesi: Stefano Jus, insegnante della scuola e Bruno Jus presidente del Fogolar Furlan di San Gallo. Bruno è arrivato in Svizzera a 16 anni e da allora è stato un buon “ponte” per molti castionesi costretti a emigrare per cercare lavoro in quelle zone. E’ spesso in Italia, nel suo paese d’origine, anche con la nipote. Può essere interessante coinvolgere le nuove generazioni in questi rapporti, scambi, per far sentire più vicina una parte importante della storia della nostra comunità.

Stefano Jus

ISCRIZIONI ANCORA APERTE AL NIDO FAVETTI

La Fondazione Micoli-Toscano che gestisce la Scuola Favetti di Castions di Zoppola fa sapere che vi è ancora la possibilità di accettare iscrizioni all’asilo nido.
Il nido è un servizio integrato alla sezione primavera ed alla scuola dell’infanzia, che si rivolge ai bambini compresi fra 1 e 3 anni e che prevede la presenza di un’educatrice ogni 7 bambini frequentanti. Gli orari di funzionamento vanno dalle 8.30 alle 16.30 con possibilità di anticipo dalle 07.30.

La filosofia educativa del Nido si fonda sull’immagine di un bambino considerato come cittadino, soggetto unico e irripetibile, in evoluzione continua e portatore di competenze. L’impegno del personale educativo è quindi rivolto a rendere reali e tangibili le competenze del bambino, permettendogli di fare da solo, dandogli fiducia, in un ambiente i cui spazi cambiano con il suo evolversi, impiegando materiali insoliti che ne stimolino la creatività, attraverso una progettazione in itinere che non risenta dei rigidi vincoli della preventiva programmazione. Presso il nido si sviluppano progetti di psicomotricità, lettura animata, sperimentazione di materiali (farina, foglie, tappi di sughero ecc.) e oggetti provenienti da lavori dei genitori utilizzati come risorse e motivo di scoperte.

Il personale del nido ha seguito la formazione con i relatori dei nidi e delle scuole dell’infanzia del comune di Reggio Emilia “Reggio Children” (vedi sito http://www.reggiochildren.it/), che mette concretamente al centro di tutto il bambino.

Esistono diverse modalità di contribuzione e di deduzioni per recuperare parte delle rette versate. Per maggiori informazioni su rette, contributi, orari di ricevimento o altre necessità delle famiglie, telefonare dalle 08.30 alle 16.30 al nr. 0434 574263.

HARRY BERTOIA | L’INFANZIA FRIULANA

HARRY BERTOIA | L’INFANZIA FRIULANA
VENERDÌ 19 LUGLIO 2013 ORE 21 | CASA NATALE DI HARRY BERTOIA

Via Blata | San Lorenzo (PN)
info@arietobertoia.org | http://www.arietobertoia.org/

Venerdì 19 Luglio alle ore 21, in Via Blata a San Lorenzo di Arzene nella casa natale di Harry Bertoia, si rinnova l’annuale evento a lui dedicato. Un luogo unico, preservato dal tempo e al quale si accede attraverso un ampio portone a due battenti dipinto di “rosso Bertoia”, lo sguardo rivolto a quel fienile dove, bambino, iniziò a sperimentare la suggestione delle forme: un periodo decisivo per la sua formazione spirituale e artistica. La sua infanzia friulana sarà il filo conduttore della serata. A iniziare dalla lettura in anteprima della biografia in corso di pubblicazione negli Stati Uniti, opera della figlia Celia Bertoia che sarà collegata in video-conversazione. Il suo libro ripercorre nel capitolo iniziale gli anni passati da Harry Bertoia a San Lorenzo, dal 1915 al 1930, attraverso parole e racconti inediti intrecciati alla storia migratoria della famiglia. Immagini, metafore, suoni arricchiranno la serata attraverso una performance audiovisiva dal titolo “Altri suoni” del noto artista Stefano Jus e del figlio Pietro. L’iniziativa aggiunge un altro tassello al sodalizio con la famiglia di Arieto. Il gruppo di appassionati “Amici di Harry Bertoia”, in sinergia con la Pro Loco di San Lorenzo, si proietta verso il centenario dalla nascita nel 2015 che prevedrà una serie di eventi affiancati alle celebrazioni che si svolgeranno negli Stati Uniti nei luoghi significativi dove visse e creò.
Read more

Pagina successiva »