Cooperative Agricole

Denominazione: COOPERATIVE AGRICOLE CASTIONS

Sede: Via Venuzze, 5 – 33080 – Castions di Zoppola – PN

Presidente: Loris Ius


Contatti

E-mail: cooperativeagricole@libero.it

Tel: 0434 97058 
Fax: 0434 979755

CRONISTORIA DELLE COOPERATIVE AGRICOLE DI CASTIONS DI ZOPPOLA

aggiornata al 9 maggio 2011

La cooperazione a Castions è parte integrante di un modo di essere e di pensare della comunità sin dall’inizio del secolo appena passato.

Le origini di questo modo di porsi non era dettato da ideologie o principi astratti o politici, ma, da essenzialità di sopravvivenza in un mondo rurale, povero e indifeso.

Serviva organizzarsi al meglio fin da quei tempi per dare alle modeste famiglie una sorta di effimera sicurezza legata alla terra coltivata in proprio.

Allora, cominciarono a formarsi per pura necessità le prime organizzazioni sociali come ad esempio la macellazione dei capi di bestiame a turnazione, perché non c’erano possibilità di conservare tutte le carni e dunque di volta in volta veniva distribuita la carne macellata con l’impegno del reso.

Da questo e da tanto altro, come la mutualità di aiuto nei campi e nelle famiglie quando dovevano eseguire i lavori “grossi” con l’uso comune degli attrezzi e degli animali da soma, nasceva negli anni 50 nella nostra borgata, una struttura organizzata per quei tempi con il nome di Cooperativa. Poi negli anni definita meglio come Cooperative Agricole con un discreto numero di soci e gestito da persone che adeguarono la conduzione della società come fosse la propria famiglia. Dunque, mutualità moderna per quei tempi senza scopo di lucro con il solo fine di elevare nel senso più ampio della parola, la qualità del lavoro e della vita.

Nasceva così, il Molino, la Latteria Turnaria, il Forno Cooperativo, la Trebbia, i locali per la raccolta e il deposito del frumento e si cominciò ad acquistare i primi macchinari per la lavorazione delle terre dei soci assumendo personale dipendente che lavorava come “ terzista” su commissione. Per le stesse necessità legate alla lavorazione della terra nacque l’Agraria. Uno spaccio di vendita dove si trovava e si prenotava tutto il necessario per la stagione agricola e ogni tipo di attrezzatura manuale per la vita quotidiana delle famiglie.

Il tempo è passato e tanto. Ma, è ancora vivo il ricordo che in quegli anni difficili, molti soci e poveri paesani dovettero per forza di cose armarsi di valige di “cartone” e espatriare in tutto il mondo solo con le loro braccia e qualche prestito per pagare il viaggio della speranza.

La cooperativa ha assistito e resistito con la sua forte organizzazione legata al territorio di Castions, evolvendo la sua attenzione alla necessità della gente e alla crescita di una nuova società istruita e industriale. Nei fatti, l’economia intanto grazie anche alle rimesse degli emigranti, aveva fatto la fortuna del nostro paese con edilizia, artigianato e commercio in crescita. Poi, erano arrivate anche le fabbriche di taluni industriali di fuori che portarono lavoro e benessere alla gente di Castions che diventava operaia e contadina a casa propria.

Anche la Cooperativa aveva seguito l’evoluzione staccando taluni rami inutili e fuori tempo. Chiudeva la Trebbia, il Molino, la Latteria e le macchine agricole per conto di terzi. Si assisteva alle nuove evoluzioni sociali con richieste diverse. Le Cooperative Agricole con intelligenza e con amministratori “storici” lungimiranti percorrevano esattamente la strada della trasformazione sociale adeguandosi e trasformandosi a loro volta in impresa moderna e competitiva, e accorpando altre strutture consortili che cessavano l’attività.

Nuovi negozi, nuove dislocazioni dei servizi, rifacimento dei piazzali e ristrutturazione completa dei locali e delle attrezzature, mantenendo sempre lo spirito consortile che ancora oggi possiamo apprezzare.

Chi volesse capire meglio se la cooperazione a Castions sia ancora oggi una bella realtà avrà il benvenuto e gli sarà presentato:

-il panificio con 30 quintali di pane di qualità prodotto ogni giorno e per 7 giorni alla settimana distribuito nel triveneto. Il laboratorio di pasticceria fresca, tutti i prodotti da forno, il negozio e il bar con patio esterno.

-il settore dell’agraria con tutto quello che serve a fare agricoltura specializzata. La raccolta soia, mais, frumento ecc. con piazzale e magazzini esterni attrezzati.

-il negozio ferramenta e hobbistica con 400 mq di superficie e 1200 referenze

– la serra con piante da orto e giardino confezioni regalo e arredo giardino

-uffici amministrativi e commerciali modernamente attrezzati con una sala convegni di 80 posti a disposizione di tutti e un piazzale di rappresentanza in comproprietà.

A conti fatti la cooperativa conta su 350 soci, 30 dipendenti e 5000 clienti ed investimenti eseguiti negli ultimi 3 anni pari a 500.000 euro per attrezzature e immobili.

Per concludere, allora possiamo affermare con orgoglio che l’idea della cooperazione a Castions è un modello vincente in una realtà territoriale che da sempre ha ritenuto la società come un’entità propria.

Comments are closed.