1a rassegna corale per la Festa di Pentecoste

Si è rivelata ben riuscita la prima rassegna corale fortemente voluta dal nostro coro, in collaborazione con la parrocchia, con la quale ha inteso solennizzare e rinverdire la festa in occasione della domenica di Pentecoste; un tempo molto importante per la nostra pieve e tutte le circostanti, quando li fedeli arrivavano numerosi dai paesi limitrofi, anche ‘di là dà l’aga’ (il Meduna in questo caso), in adorazione al nostro altare dello Spirito Santo, impreziosito dalla pala dell’Amalteo, per una liturgia che durava 3 giorni.

Si sono potuti ascoltare 3 cori dalle caratteristiche molto diverse tra loro: ha aperto le danze il nostro Coro S.Andrea con i suoi brani, tra sacri e profani, più sommessi e riflessivi; abbiamo quindi avuto modo di apprezzare il Coro San Zenone di Fossalta di Portogruaro, intercettato sfruttando la conoscenza di don Ugo, che per la scelta dei brani e l’impostazione vocale, nonché il cospicuo numero di voci, si è rivelato imponente e maestoso; per finire con la ‘chicca’ offertaci dagli ormai vecchi amici dello Julia di Fontanafredda, coro virile con sonorità da cui traspare ancora, e per fortuna nostra dico io, la storica formazione di ‘coro alpino’.

Insomma una festa inattesa e variegata, molto interessante anche per gli intenditori, grazie al Ben di Dio che ci è stato offerto, con l’unico strumento musicale veramente alla portata di tutti… da ripetere senz’altro, com’è nelle intenzioni del coro e della parrocchia.

A chi volesse farlo, la possibilità di ascoltarne la registrazione, con una breve introduzione, allegata, che anticipa i brani del coro S.Andrea…

buon ascolto, allora!

SEQUENZA DEI BRANI – Eseguiti dal “Coro S. Andrea“

 

 

—-> continua a leggere….

A.P.S. Le Sorgive gara di pesca di fine anno

Domenica 06 novembre 2011 si e svolta l’ultima gara sociale delle Sorgive .

L’ora di partenza prevista da Castions alle ore 08:00, il tempo di andare a prendere il mio amico Gigi dopo aver caricato il materiale necessario per la gara e il dopo la gara, scusate ovviamente io sono riky. La prima tappa è d’obbligo, un buon caffè! In paese o il primo bar aperto lungo il tragitto, dopo si può riprendere con più entusiasmo il viaggio. Appena arriviamo ci rendiamo conto di essere i primi, con il gestore che sta raccogliendo le foglie attorno al lago mangilli, facciamo i soliti saluti e due battute su come va la vita, ci risponde: tutto bene.

In quel momento arrivano Toni e il suo amico Rino, come scendono la prima cosa che fanno è scaricare “la piastra”, oggetto molto “importante” per la gara .

Da lontano si vedono arrivare dei pescatori che sono mattinieri come noi, c’è chi ha già fretta ancor prima di scambiarci il buongiorno.

Nel frattempo picchettiamo il perimetro dil lago contando bene 7 passi da ogni picchetto caso mai qualcuno reclami, nel frattempo sono tutti arrivati ed incominciamo con il saluto del presidente che ricorda le regole e di aiutarsi l’un l’altro nel caso ci sia bisogno, vengono distibuiti i sacchetti col rispettivo numero di picchetto del primo e secondo tempo. Appena siamo tutti posizionati ecco il fischio d’inizio, c’è a chi “abbocca” subito e chi usa la tecnica del galleggiante e aspetta che il pesce faccia tutto.

Già al termine del primo tempo, quasi tutti i concorrenti hanno già pescato le loro prede, quelli che rimangono aspettano la partenza del secondo tempo e provano la sponda opposta, mentre gli altri fanno la foto della preda più bella. Nel frattempo hanno acceso la piastra e mentre Walter pesa il pescato si crea la colonna vicino alla piastra per gustare un meritato panino (anche piu di uno) e un buon rosso o acqua e fanta per i più giovani .
Ecco fischio di fine gara gli ultimi si affrettano a pesare ed a assaporare il meritato panino, siamo pronti per le premiazioni dai piccini detti (Pierini) ai più grandi, ci salutiamo con l’augurio di ritrovarsi alla prossima.

Adesso ci resta solo da sbaraccare e salutarci andando a bere un buon caffè .

Riccardo Bragato

ACASTIONS nuova bacheca

Sabato 19 febbraio 2011 è stata installata la bacheca di A.Castions presso l’area di accesso alla Coop di Castions, che gentilmente ci ha concesso questa bella opportunità, e che con l’occasione ringraziamo per la sensibilità dimostrata.

Perchè una bacheca? ACastions si propone di dar visibilità alle attività che vengono svolte ed organizzate dalle associazioni di Castions e dai Castionesi, con questo nuovo spazio abbiamo l’occasione di esporre il nostro calendario e di mettere in evidenza iniziative che si svolgono a Castions, anche per chi non frequenta abitualmente il nostro sito internet.

Ti piace scrivere?

Con il nuovo sito si sono creati degli spazi nuovi dove poter raccontare un pò di Castions, quindi in tal senso se avete dei suggerimenti su cosa vi piacerebbe venisse pubblicato o se fate parte di qualche gruppo, associazione o semplicemente state organizzando una attività che ritenete interessante potete contattarci su info@acastions.it

Ritornando al titolo, ti piace scrivere? Se la risposta è si, e magari sei giovane o meno giovane o vivi all’estero e ti piacerebbe raccontare com’era Castions come lo vedi oggi o come vorresti che fosse, hai fatto qualche bella foto, allora contattaci o inviaci direttamente le cose che desideri pubblicare sempre a info@acastions.it

Foto Convegno Volontariato solidarietà sociale

Si svolto ieri con grande successo il convegno organizzato da A.Castions, con tema il Volontariato solidarietà sociale, ottimo il livello degli interventi che hanno lasciato ai partecipanti il piacere di aver partecipato ad un momento importante della vita del nostro paese. Di seguito trovate alcune delle foto scattate durante l’evento.

Un ringraziamento a quanti hanno aderito a questa importante iniziativa e a quanti hanno collaborato per la sua riuscita.